Cosa vedere in Salento: Castro

Se ti stai chiedendo cosa vedere in Salento durante la tua vacanza in questa terra selvaggia e affascinante non avrai che da scegliere tra le tante località artistiche e marine. Continuando il nostro viaggio alla scoperta dei più bei luoghi salentini, oggi vi voglio portare in una delle più suggestive e seducenti località marine del Salento: Castro, definita dallo scrittore barese Armando Perotti “ultima terra di poesia“.

Un borgo medievale sulla costa orientale salentina

Affascinante borgo medievale a 15 km da Otranto situato al centro della meravigliosa costa che va da Otranto a Santa Maria di Leuca. Le sue origini risalgono a cretesi e greci e nel corso dei secoli ha subito svariate invasioni da parte di romani, vandali, gotici, longobardi, bizantini e saraceni.

Una località dalla bellezza architettonica e paesaggistica unica. Quando si arriva a Castro si è pervasi da una sensazione di benessere e relax. Circondata da un mare limpido e cristallino vanta ricchezze artistiche e monumentali tra cui il Castello edificato nel XIII secolo sulle rovine di un edificio bizantino e la Cattedrale risalente al 1117 costruita su base a croce latina con una sola navata e tre absidi.

Sulle pareti si possono ammirare delle tele antiche opera di artisti salentini del 500 e del 700 raffiguranti la Madonna Annunziata protettrice della città e la vita di alcuni Santi.

Le Grotte di Castro: il fascino indiscusso del fenomeno carsico

Nonostante le ricchezze artistiche e storiche, quando parlo di Castro il pensiero di tutti vola subito al suo litorale roccioso ricco di grotte dal valore inestimabile frutto di fenomeni carsici. Quella più conosciuta è senza dubbio la Grotta della Zinzulusa, uno degli esempi di fenomeno carsico più importanti lunga 150 metri.

Ricca di stalattiti la cui forma fa pensare a degli stracci. Proprio da qui nasce il nome Zinzulusa, dal dialetto locale “zinzuli” che significa stracci per l’appunto. Degne di nota sono altre due grotte che dovete assolutamente visitare: Grotta Romanelli e Grotta Palombara. Ma la costa di Castro è ricca di insenature e di anfratti da raggiungere via terra o via mare affittando un gommone o affidandosi ai pescatori della zona che organizzano escursioni in mare.

Raggiungere Castro è facilissimo percorrendo in direzione Sud la SP358 che collega Otranto con Castro. A pochi km da Otranto e da Masseria Giamarra, Castro è, tra i posti da visitare in Salento, il posto ideale dove trascorrere una giornata all’insegna della storia e della natura. Salento da visitare, Salento da vivere, Salento da amare. Sì, perché il Salento si fa amare al primo sguardo.

Io ne sono ancora innamorata come il primo giorno in cui ho posato i miei occhi sulle sue bellezze.

Vi aspetto, come sempre, desiderosa di mostrarvi gli splendori della mia terra.

Claudia