Cosa vedere a Santa Maria di Leuca & Patù: alla scoperta della punta estrema del Salento

Il Sud Salento offre innumerevoli bellezze paesaggistiche e e siti di interesse artistico e storico. Oggi ti porterò alla scoperta di due delle maggiori attrazioni del Salento. Scopriamo insieme cosa vedere a Santa Maria di Leuca e Patù. Un breve viaggio in una terra sorprendente!

Santa Maria di Leuca, terra tra i due mari

Una delle maggiori attrazioni del Sud Salento è sicuramente Santa Maria di Leuca che si allunga tra la costa Adriatica frastagliata e piena di insenature e quella Ionica più bassa e uniforme. Uno dei luoghi più belli da visitare in Puglia non solo per le bellezze paesaggistiche ma anche per i siti di interesse artistico e storico. 

Tra le meraviglie paesaggistiche non passano inosservate le insenature carsiche disseminate lungo la costa ognuna delle quali con caratteristiche diverse tanto che sono state chiamate con altrettanti nomi simbolici. Ve ne menziono alcune tra le più belle, assolutamente da non perdere se venite a trascorrere le vacanze nel Salento. Una tra le grotte più affascinanti anche per la leggenda che la circonda è la Grotta del Diavolo, così chiamata perché si narra che i rimbombi che si sentono all’interno siano dovuti alla presenza di Diavoli. Una delle grotte più belle e profonde è La Grotta del Soffio. Qui si rimane incantati per le sfumature di colore dell’acqua e della roccia che variano a seconda dell’incidenza della luce del sole. La Grotta del Lago invece è una delle poche raggiungibile dalla terraferma. La meraviglia di questa grotta è che vi sono correnti di acqua dolce che danno vita a giochi di colori spettacolari insieme al continuo cambio di temperatura dell’acqua che varia da calda a fredda a seconda delle correnti.

Tra ville ottocentesche e santuari alla scoperta delle bellezze architettoniche di Santa Maria di Leuca

Tra le meraviglie artistiche di Santa Maria di Leuca c’è il Santuario di Finibus Terrae risalente al 1700. All’interno della basilica si possono ammirare bellissimi affreschi alcuni dei quali risalenti all’800 e che portano la firma di grandi artisti. Sapete però ciò che più mi affascina da qui su? Godere del panorama mozzafiato! Stando alla credenza popolare, in particolari condizioni climatiche si può vedere una sottilissima linea che segnerebbe la divisione tra i due mari: il Mar Ionio e il Mar Adriatico.

Passeggiando per le stradine del paese rimarrete incantati dalle meravigliose ville Ottocentesche, alcune delle quali appartenute alle famiglie aristocratiche del luogo. Gli stili di costruzione spaziano dal moresco al mediterraneo a quello dell’estremo oriente. La maggior parte sono ancora visibili nel loro antico fascino. Si assiste ad un incredibile intreccio di colori e di culture che non mi stanco mai di fotografare!

Seconda tappa Patù: il tesoro dell’archeologia salentina

A pochi passi da Santa Maria di Leuca, Patù è un vero e proprio tesoro archeologico. Luogo ricco di storia e cultura, sorge all’estremo lembo del Capo di Leuca. Tra le cose da non perdere il bellissimo Castello che risale alla prima metà del ‘400, la chiesetta di San Michele Arcangelo edificata nel 1564 e il monumento Centopietre, un tempietto di epoca medievale di forma quadrangolare che in origine era un monumento funebre, costruito con cento grossi blocchi di pietra squadrati provenienti da un mausoleo romano. All’interno conserva ancora antichi affreschi bizantini.

Basta veramente poco per innamorarsi della mia bellissima terra. Oggi vi ho dato solo un piccolo assaggio di ciò che vi aspetta in Salento! Arte, cultura e natura sono gli ingredienti migliori per le vostre vacanze. Trascorrete le vostre vacanze nella mia bellissima Masseria a pochi passi da queste meraviglie salentine per iniziare presto il viaggio! Scegliete la mia terra per dare nuova energia al turismo nel Salento.

Andrà tutto bene.

Claudia